Politica / Regione

Commenta Stampa

D’Angelo: "Finalmente ! Un Sovrintendente capace di parlare di marketing"


D’Angelo: 'Finalmente ! Un Sovrintendente capace di parlare di marketing'
20/01/2012, 12:01

La consigliera regionale della Campania Bianca D’Angelo, componente dell’Ufficio di Presidenza e della commissione Turismo, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Sono particolarmente compiaciuta della nuova linea di indirizzo che il soprintendente del Polo Museale di Napoli, il dottor Fabrizio Vona, vuole dare al suo incarico.

Finalmente la Soprintendenza si umanizza attraverso una nuova idea di democratizzazione che aspettavamo da tempo e che fa ben sperare. Le soprintendenze non devono essere più considerate entità staccate dalla realtà, custodi di un mondo che si fa sentire quasi esclusivamente attraverso i veti. Nel terzo millennio anche le Soprintendenze devono essere capaci di attuare tutte quelle strategie di marketing innovative per avviare un processo di modernizzazione. Quindi non posso che augurare buon lavoro al dottor Vona con l’auspicio di poter risanare i conti attraverso un’ azione volta a portare a reddito il meraviglioso patrimonio culturale che abbiamo e che non è secondo a nessuno in Italia. L’idea che finora non ha funzionato è quella dei Musei come realtà inaccessibili e con costi elevati, mentre invece occorre semplificare la loro attività e ripensarle in un’ottica di maggiore fruibilità. Luoghi come Capodimonte, Sant’Elmo, San Martino, Villa Pignatelli e la Certosa di Capri si prestano a poter ospitare eventi di prestigio e candidare Napoli a grande città capace di poter offrire un’ampia gamma di soluzioni alle diverse richieste di mercato.

Con la mia proposta di legge sul turismo, che sostengo con forza in Consiglio e che ritengo indispensabile per rilanciare Napoli e la Campania, si prevedono azioni di marketing, campagne di comunicazione, pubbliche relazioni mirate. La nostra regione può avere un grande futuro, dobbiamo rendercene conto ed essere capaci di superare le barriere fatte di piccoli e grandi interessi così da lavorare tutti per dare al territorio una legge che sia strumento legislativo efficace per il rilancio della nostra Comunità».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©