Politica / Regione

Commenta Stampa

D’Angelo (Pdl): “Crisi sanità pubblica e privata in Campania, si sblocchino le somme pignorate”


D’Angelo (Pdl): “Crisi sanità pubblica e privata in Campania, si sblocchino le somme pignorate”
05/03/2012, 14:03

La consigliera regionale del Pdl Bianca D’Angelo, componente della Commissione Sanità, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «La notizia che diverse aziende private della sanità convenzionata non stanno corrispondendo gli stipendi ai propri dipendenti, perché travolte dalla crisi che scaturisce dai ritardati pagamenti delle Aziende sanitarie, è molto grave. La disoccupazione crescente e le difficoltà del comparto, le problematiche che investono i livelli essenziali di assistenza e penalizzano i cittadini, le infiltrazioni della malavita organizzata, che avendo a disposizioni ingenti quantità di denaro potrebbe inserirsi in un sistema in crisi riciclando i patrimoni illeciti, sono tutti elementi che devono far riflettere. Per questi motivi sono preoccupata anche alla luce del recente grido d’allarme lanciato da Luigi Trimarco, rappresentante sindacale professioni sanitarie Ugl. Diverse aziende titolari di case di cura non possono pagare gli stipendi ai lavoratori e vi è la necessità che le somme già pignorate presso la tesoreria del Banco di Napoli da parte dei creditori ed in danno della Regione (pari a circa 550 milioni di euro), che oggi non sono nelle disponibilità né della Regione né dei creditori stessi, vengano sbloccate. Il tutto ovviamente dopo un’attenta verifica sulle ragioni di chi le rivendica e dopo aver espletato i controlli del caso. In questo modo si darebbe una boccata d’ossigeno ad un sistema in grave difficoltà. Se queste somme venissero effettivamente sbloccate le aziende interessate a quel punto potranno e dovranno corrispondere, a loro volta, quanto dovuto ai propri lavoratori».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©