Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Daniela Melchiorre conferma le sue dimissioni


Daniela Melchiorre conferma le sue dimissioni
28/05/2011, 18:05

 "Non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e che si tenti la delegittimazione di quella che comunque è una funzione costituzionale innanzi a una delle autorità più importanti della Terra". Sono queste le parole pronunciate da Daniela Melchiorre, che conferma e motiva la decisione di dimettersi da sottosegretario allo Sviluppo economico. La Melchiorre precisa in una lettera pubblicata sul sito dei Liberaldemocratici che rinuncia dunque all'incarico "di cui, per la verità, non avevo ancora inteso prendere effettivo possesso".

"Il livello di accettabilità è definitivamente superato anche per chi aveva ritenuto per un attimo di poter superare, in un momento di emergenza, le fratture politiche del passato" ha proseguito il sottosegretario - "Dopo le incredibili esternazioni del presidente del Consiglio contro i magistrati all'incredulo presidente Obama in occasione del summit del G8 di giovedì, non ho potuto far altro che constatare che non vi è, almeno per me, uno spazio per proseguire, o meglio avviare, un contributo effettivo all'attività governativa. Qui la cosiddetta difesa fuori dal processo ha voluto raggiungere, al di là di ogni misura, l'apice mondiale".

"Nella giustizia" - prosegue Melchiorre - "vi sono diverse cose che non vanno, pur se i rimedi, sempre più smodati, proposti dal Pdl non sono i migliori. Ma le deformazioni politiche su questo tema potevano, seppur con sforzo, essere posposte da chi, come me, riteneva che altre urgenze, come quelle economiche, dovessero avere il primato. Ora però si è superata la misura. Non è francamente accettabile che si giunga alle volgarità dei giorni passati e che si tenti la delegittimazione di quella che comunque è una funzione costituzionale innanzi a una delle autorità più importanti della Terra: e in un giorno in cui il mondo intero guardava quel che i Grandi decidevano a Deauville".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©