Politica / Politica

Commenta Stampa

Il MInistro Severino ha respinto tutti gli emendamenti

Ddl anticorruzione, governo pronto all'ennesima fiducia


Ddl anticorruzione, governo pronto all'ennesima fiducia
07/06/2012, 16:06

ROMA - Il governo Monti è pronto all'ennesima prova di forza, nei confronti della sua maggioranza sul ddl anticorruzione. Il Ministro della Giustizia, Paola Severino, ha respinto in Commissione congiunta Affari Costituzionali e Giustizia tutti gli emendamenti ancora da discutere. E tra questi ci sono quelli relativi agli articoli dal 13 al 19, che contengono le norme penali, cioè il settore più delicato. La discussione è stata rinviata a martedì, ma per allora il governo presenterà un maxiemendamento su cui metterà la fiducia.
Quindi, per ora sono da considerarsi cancellate tutte le novità che i partiti volevano introdurre: dall'emendamento salva-Berlusconi (quello che cancellare il reato di concussione, che lo avrebbe salvato dal processo Ruby, che è in corso a Milano) agli emendamenti dell'Idv che chiedevano di aumentare le pene per reati come il falso in bilancio, portandolo dai 2 anni attuali a 5 come pena massima. Naturalmente, a meno che il Ministro non decida qualche modifica nel momento di scrivere il maxiemendamento.
La fiducia sarà posta martedì prossimo, e poi toccherà alla conferenza dei capigruppo decidere i tempi per la votazione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©