Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Pdl: "Va bene, ma così soffoca il dibattito"

Ddl anticorruzione, la Severino minaccia: "Fiducia o andiamo a casa"


Ddl anticorruzione, la Severino minaccia: 'Fiducia o andiamo a casa'
08/06/2012, 16:06

ROMA - Va giù duro il Ministro della Giustizia Paola Severino, contro i partiti (soprattutto il Pdl), che hanno cominciato a mugugnare, in vista della fiducia che il governo intende mettere sul ddl anticorruzione che si discuterà alla Camera dei Deputati martedì prossimo. Parlando a margine del Consiglio europeo dei Ministri della Giustizia, Severino ha detto: "Se non ci saranno passi in avanti e se non ci sarà alcuna iniziativa da parte dei partiti per sbloccare la situazione 1, il governo dovrà chiedere la fiducia sul testo uscito, con ampi consensi, dalla Commissione congiunta Giustizia e Affari Costituzionali della Camera. Se il Parlamento lo condividerà ci darà la fiducia, e se non ci darà fiducia torneremo a casa, e sono serena anche su questo secondo caso".
Affermazioni a cui il Pdl ha risposto con Enrico Costa, capogruppo del partito in Commissione Giustizia. Costa ha annunciato che il Pdl voterà la fiducia, anche se "è una scelta che soffoca il dibattito". Singolare preoccupazione da parte di un esponente di un partito che negli ultimi due anni in cui è stato al governo, non ha fatto altro che mettere una fiducia dietro l'altra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©