Politica / Regione

Commenta Stampa

Ddl apprendistato, Nappi incontra le parti sociali


Ddl apprendistato, Nappi incontra le parti sociali
10/12/2011, 10:12

L’assessore regionale al Lavoro e coordinatore della Cabina di regia per la gestione delle crisi e dei processi di sviluppo Severino Nappi ha incontrato i firmatari del “Contratto Campania”, sottoscritto dal presidente Caldoro con le parti sociali e datoriali lo scorso 24 ottobre, per discutere le linee guida della riforma legislativa del contratto di apprendistato.

"Anche in un periodo di forte crisi – ha detto Nappi - dalla Campania arrivano segnali positivi per il mercato del lavoro. Attraverso le linee guida del disegno di legge sull'apprendistato abbiamo compiuto un primo significativo passo verso la creazione di uno strumento concreto per favorire nuova occupazione, specie per i giovani, e per l’ emersione del lavoro nero.

“Le Linee guida, la cui impostazione è stata condivisa dalle organizzazioni sindacali e dalle associazioni datoriali, introducono alcune importanti novità per rispondere al meglio alle esigenze del mercato locale: la deroga al limite dell'età anagrafica, con la possibilità di stipulare contratti di apprendistato professionalizzante fino a 32 anni e di apprendistato di alta formazione e ricerca fino a 35 anni, anche per lo svolgimento del praticantato per l'accesso alle professioni; l'estensione ai lavoratori in mobilità (senza limiti di età); la valorizzazione del ruolo delle parti sociali, in particolare attraverso gli Enti Bilaterali; la previsione di forme di incentivazione regionale per la trasformazione in contratti a tempo indeterminato.

“L'ampliamento della platea dei beneficiari e dei campi di applicazione mira a creare forme di occupazione stabile e garantita, a strutturare percorsi di formazione certificata e di riqualificazione professionale finalizzata al ricollocamento, a favorire l'uscita dal sommerso di tutte quelle forme di lavoro che continuano ad alimentare le sacche di disoccupazione strutturale del nostro territorio.

“Sarà fondamentale – ha concluso Nappi - il contributo che la Commissione Lavoro prima e il Consiglio regionale poi forniranno per consentire alla Campania di dotarsi di uno strumento decisivo per sostenere con misure vere imprese e lavoratori, giovani e meno giovani.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

10/12/2011, 12:12

MINI incontra Santa Claus