Politica / Politica

Commenta Stampa

Ad ottobre inizierà al Senato la seconda lettura

Ddl costituzionale approvato alla Camera, baraonda di M5S


Ddl costituzionale approvato alla Camera, baraonda di M5S
10/09/2013, 20:33

ROMA - La Camera dei Deputati ha approvato con 397 voti favorevoli, 132 contrari e 5 astenuti il ddl costituzionale che impone una deroga all'articolo 138 per una revisione costituzionale. SI tratta del primo passaggio: trattandosi di una legge costituzionale, ne serve un secondo, che inizierà al Senato non prima di ottobre e alla Camera non prima di dicembre. 
Ma l'approvazione non è filata via liscia. Gli appartenenti al Movimento 5 Stelle, dopo l'approvazione della legge, hanno alzato delle bandierine con la scritta "No deroga art. 138", che la presidente Laura Boldrini ha subito ordinato ai commessi di far sparire.
Ma ai grillini qusto non andava bene e hanno cominciato ad insultare. "Il Pd è peggio del Pdl, prima sbattete fuori dalle istituzioni i ladri", ha gridato Alessandro Di Battista. "Qui non è un asilo infantile. Quest'Aula va presieduta con fermezza e serietà", ha attaccato Simone Baldelli, entrambi dei grillini. La Boldrini ha risposto da par suo: "Basta, non potete usare toni offensivi, il rispetto delle regole passa anche da questo, non continuiamo a provocare per favore".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©