Politica / Parlamento

Commenta Stampa

I finiani si apprestano a votare a favore del provvedimento

Ddl intercettazioni: l'Anm lo giudica inemendabile


Ddl intercettazioni: l'Anm lo giudica inemendabile
12/07/2010, 15:07

ROMA - "Aspettiamo di leggere quali saranno gli emendamenti, non corriamo dietro gli annunci ma non possiamo che ribadire un giudizio negativo su questo testo. Né riteniamo che le proposte di modifica, da questo punto di vista, possano migliorare la situazione. Purtroppo dobbiamo prendere atto del fatto che da circa due anni discutiamo di questo testo cercando di migliorarlo ma, di fronte a disposizioni globali insoddisfacenti, i miglioramenti rischiano di non produrre alcun effetto". E' una stroncatura totale della legge sulle intercettazioni, in discussione alla Camera dei Deputati, quella effettuata da Luca Palamara, Presidente dell'Anm, a margine di un convegno sulla giustizia.
Opinione condivisa anche dai Consiglieri del Csm, che - dopo la presentazione di tutti gli emendamenti alla legge che il governo ha annunciato - probabilmente redigeranno un parere anche sulla parte modificata.
Modifica che ormai è in linea di arrivo, con un accordo che si vocifera sempre più vicino tra il Ministro della Giustizia Angelino Alfano e la Presidente della Commissione Giustizia, Giulia Bongiorno. L'accordo preluderebbe poi al voto compatto della maggioranza a favore della legge, con tutte le conseguenze negative già conosciute.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©