Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Pd fuori da aula, contrari Idv, Udc e Alleanza per l'Italia

Ddl intercettazioni: passata la legge al Senato con la fiducia


Ddl intercettazioni: passata la legge al Senato con la fiducia
10/06/2010, 13:06

ROMA - Prevedibile, è arrivata la fiducia al governo: con 164 sì e 25 no, è stato approvato al Senato il disegno di legge sulle intercettazioni. Tra le opposizioni, hanno votato contro il provvedimento Italia dei Valori, Udc e Alleanza per l'Italia, a favore Lega Nord e Pdl. Il Pd non ha partecipato al voto, preferendo uscire dall'aula subito dopo la dichiarazione di voto fatta dalla capogruppo Anna Finocchiaro. Il clima è stato molto acceso sin dall'inizio, quando il Presidente Schifani ha espulso dall'aula i 14 senatori dell'Idv che si erano seduti per protesta sui banchi del governo.
Gli interventi delle opposizioni sono stati duri, come anche quelli della maggioranza, molto offensiva - come sempre - nei confronti degli oppositori. Mentre si svolgevano le operazioni di voto, i senatori del Pd hanno raggiunto il presidio della Fnsi (Federazione nazionale della stampa italiana) che si tiene davanti a Palazzo Madama.
Ora il provvedimento passa alla Camera, dove il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha già precettato la maggioranza sul fatto che la legge deve passare in tempi rapidissimi, prima della pausa estiva, e senza modifiche, in modo da poterla promulgare subito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©