Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DDL Sicurezza: oggi la fiducia alla Camera dei Deputati


DDL Sicurezza: oggi la fiducia alla Camera dei Deputati
13/05/2009, 09:05

Inizia questa mattina alla Camera dei Deputati la discussione sulla fiducia ad uno dei più controversi disegni di legge che siano approdati negli ultimi 20 anni. Parlo del disegno di legge sulla sicurezza, su cui ieri il governo ha posto tre voti di fiducia su tre maxiemendamenti: immigrazione, mafia, sicurezza urbana.
Ma a far discutere di più è il primo, che introduce il reato di clandestinità. Infatti, questo reato isola - di fatto - gli extracomunitari dalla vita civile. Di fatto sarà loro precluso l'accesso agli ospedali, alla scuola, a qualunque servizio pubblico. Sia ben chiaro, questo non è esplicito, ma è una conseguenza ovvia: se io medico curo un extracomunitario irregolare (e con l'obbligo di presentare i documenti io non posso non sapere se ho di fronte un irregolare o no, ndr) dopo ho due alternative: o lo denuncio oppure finisco io sotto processo. Idem se un extracomunitario vuole iscrivere il proprio figlio a scuola. Ma anche una donna che voglia partorire, non andrà più in ospedale, per evitare di essere denunciata. Perchè è vero che le persone in gravidanza sono "protette" - sia pure a certe condizioni - da un permesso di soggiorno della durata di 6 mesi. Ma poi? Quindi perchè rischiare di essere denunciati dopo i sei mesi?
E tutto questo finirà per creare quella che è stata giustamente definita come una società parallela, fatta di extracomunitari che dovranni nascondersi nel sottobosco dell'illegalità. A tutto vantaggio delle associazioni criminali

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©