Politica / Politica

Commenta Stampa

De Girolamo: Importante contributo per rilancio Paese


De Girolamo: Importante contributo per rilancio Paese
26/06/2013, 16:12

“Voi siete una parte fondamentale del tessuto economico nazionale, avete un ruolo di primo piano e potete offrire un contributo davvero prezioso per il rilancio di tutto il Paese. Le sfide che dobbiamo affrontare sono tante e complesse ed è per questo che il dialogo e la collaborazione devono essere le premesse essenziali per costruire un solido percorso di ripresa”.

 

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Nunzia De Girolamo nel suo intervento all’Assemblea nazionale dell’Alleanza delle cooperative italiane, che si è svolta questa mattina a Roma.

 

“Dall’inizio del mio mandato, ho dato ascolto – ha proseguito il Ministro - alle grandi difficoltà che attraversano il comparto primario e sto lavorando per dare risposte concrete. La sospensione dell’Imu agricola è stato un primo segnale significativo, che testimonia l’attenzione che il Governo assegna all’agricoltura e all’agroalimentare italiani”.

 

“In meno di due mesi, i provvedimenti per il settore sono stati diversi, come quelli relativi alle accise sul gasolio, all’omologazione delle macchine agricole. Un riferimento particolare lo merita il disegno di legge sul contenimento del consumo del suolo che ha come obiettivo – ha spiegato De Girolamo – preservare il nostro territorio, senza però penalizzare l’edilizia a cui si affida una funzione di riqualificazione”.

 

“Anche oggi, nel corso del Cdm di questa mattina, l’agricoltura ha avuto un ruolo centrale: il primo provvedimento varato è stata la legge delega per modernizzare e razionalizzare il settore agroalimentare, attesa dal settore da anni. Il mio obiettivo è quello di proseguire – ha affermato il Ministro - nella strada intrapresa per fare in modo che tutto il sistema agroalimentare sia sempre più riconosciuto nella sua effettiva centralità, che dobbiamo difendere e tutelare”.

 

“Ecco perché non possiamo accettare che i nostri imprenditori siano sottoposti a una pressione fiscale eccessiva e a un esagerato carico burocratico. Dobbiamo intervenire in questa direzione, altrimenti non si possono raggiungere obiettivi di competitività e di crescita. Il rinvio dell’aumento dell’Iva è un passo in avanti, ma l’aumento va scongiurato definitivamente”.

 

“Per il settore e in particolare per i rapporti interni alla filiera, l’articolo 62 è stata una norma che ha fissato delle regole positive. Oggi dobbiamo lavorare – ha concluso De Girolamo -per trovare degli aggiustamenti che siano in favore di tutti, che vadano incontro anche ai soggetti che hanno trovato difficoltà rispetto a questa misura”.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©