Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DE GREGORIO: SPECULATORI DIETRO EMERGENZA


DE GREGORIO: SPECULATORI DIETRO EMERGENZA
08/01/2008, 11:01

“Quanto sta accadendo a Pianura in questi giorni rappresenta l’epilogo di una politica sciagurata condotta dall’ex commissario Bassolino. Si è preso tempo, si è creata un’emergenza ad arte per lucrare sul disastro, ma poi la situazione è sfuggita di mano”. Lo ha affermato il senatore Sergio De Gregorio, presidente della Commissione Difesa del Senato e leader nazionale del movimento politico “Italiani nel Mondo”, nel corso di un’intervista alla trasmissione Cafè Blu, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli.
“Ci troviamo di fronte a una politica basata su incompetenze, ruberie e infiltrazioni della camorra nel commissariato. Basti pensare che il successore di Bassolino, l’ex commissario Catenacci, dopo la sua nomina in una sola giornata mandò via 32 imprese collegate alla camorra”.
“E’ evidente che bisogna allestire siti di emergenza per lo stoccaggio dei rifiuti solidi in tutta la Campania, dando vita a una politica provinciale di smaltimento. In questo contesto, l’esercito potrà collaborare alla rimozione dei rifiuti e alla prevenzione sanitaria, e contemporaneamente, attraverso il genio, aiutare nell’allestimento dei siti”.
“La vicenda di Pianura – ha continuato De Gregorio – è destinata ad aggravarsi, perché senza la riapertura di Contrada Pisani il piano di emergenza rischia di fallire. Sono vicino ai cittadini di Pianura perché tutelano la salute dei loro figli, già messa in pericolo da 40 anni di utilizzo di quel sito, e perché il Consiglio Comunale più volte e all’unanimità aveva garantito loro la creazione di un campo da golf e di strutture ricettive”.
“Bisogna ascoltare i cittadini di Pianura, non bastonarli. Ma purtroppo il sito verrà aperto”, ha concluso il presidente della Commissione Difesa di Palazzo Madama.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©