Politica / Regione

Commenta Stampa

il candidato Pd parla ai costruttori dell'Acen

De Luca: "In Campania vale la strategia del fare"


.

De Luca: 'In Campania vale la strategia del fare'
03/03/2010, 14:03

NAPOLI – Maggiore attenzione all’urbanistica, valorizzazione dei beni culturali, bonifica dei Regi Lagni del litorale Domizio. Sono tante le proposte che il candidato del Pd Vincenzo De Luca fa per valorizzare la città. Durante l’incontro con i rappresentanti dell’Acen, l’associazione costruttori edili di Napoli, il sindaco di Salerno espone i punti chiave del suo programma elettorale e ribadisce che le lungaggini burocratiche si sposano male con il cambiamento necessario sul territorio: “Nessun iter amministrativo deve durare più di due mesi” – insiste De Luca – “Dopo quel momento, per me scatta il silenzio assenso”.
Una strategia del fare, dunque, che ritorna anche in altri ambiti: “Sulla sanità non possiamo lasciare spazio a contrattazioni” – aggiunge –“Io combatto senza protezioni, il mio avversario non ha questa stessa libertà”. Attacco duro contro Caldoro, dunque, ma anche contro gli esponenti del suo stesso partito: “mi accusano di essere di destra, ma cerco solo di recuperare i consensi che ci hanno fatto perdere durante il governo Prodi”.
Prima della fine dell’incontro, De Luca chiarisce anche il suo pensiero sul fronte legalità e sottolinea, riferendosi al programma politico del centrodestra, che si possono fare tutti gli appelli possibili a favore della trasparenza delle liste, ma in una regione come la Campania occorre solo agire.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©