Politica / Regione

Commenta Stampa

Il candidato del centrosinistra ritorna sulla sicurezza

De Luca: ''Più controlli e nuove leggi al centro storico''


.

De Luca: ''Più controlli e nuove leggi al centro storico''
09/03/2010, 16:03

NAPOLI - Una legge nuova e specifica che rilanci apposita la cultura partenopea. Quattro o cinque domus sparse sul territorio, veri e propri poli di eccellenza teatrali, cinematografici e clulturali. Più controlli e Polizia Municipale presente giorno e notte. Sono questi alcuni dei punti su cui si è soffermato Vincenzo De Luca, in visita al Centro Storico. Partecipando ad un incontro elettorale nella chiesa di San Domenico Maggiore, il candidato alla Regione del centrosinistra ha sottolineato l’importanza di rivoluzionare completamente questa parte della città. “Prima di tutto c’è bisogno di una maggiore sicurezza: i cittadini devono sapere che c’è sempre qualcuno che veglia su di loro, che possono dormire sonni tranquilli”, ha detto.
Non solo: per De Luca è necessaria una normativa apposita, che serva a gestire gli alloggi sostitutivi e snellisca le procedure burocratiche per l’apertura dei cantieri. Infine, il sindaco di Salerno ha ribadito la necessità di strutture moderne, per le quali è fondamentale anche l’impegno da parte dei privati, che sveltiscano l’assetto urbano del capoluogo partenopeo.
“Napoli non è Salerno, lo so” – ha aggiunto – “ma farò in modo che i napoletani amino la loro città come è successo nell’altra provincia”.
Nel corso dell’incontro, De Luca non ha perso comunque occasione per rimarcare le differenze con il suo avversario, Stefano Caldoro: “può solo modificare ma non rimodernare”- ha concluso - “del resto vedendo le liste presentate dal Pdl si capisce perché il rinnovamento non sia possibile”.

Commenta Stampa
di Ornella D'Anna
Riproduzione riservata ©