Politica / Regione

Commenta Stampa

Il sindaco a Palazzo Chigi per sbloccare i fondi per Napoli

De Magistris a Berlusconi: "Ci spettano 500 milioni di euro"


.

De Magistris a Berlusconi: 'Ci spettano 500 milioni di euro'
27/07/2011, 09:07

NAPOLI - Un governo «sensibile» nei confronti di Napoli. Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris al termine dell'incontro a palazzo Chigi col premier Silvio Berlusconi. In tutto la riunione è durata una ventina di minuti circa.

«Al governo - ha spiegato - abbiamo chiesto lo sblocco di 500 milioni che già spettano a Napoli. È la prima volta che una grande città del Mezzogiorno chiede di essere direttamente assegnataria dei fondi». «Non si tratta di un intervento straordinario ma di soldi che ci spettano» ha aggiunto de Magistris. E ha aggiunge: «Se ci dessero questa possibilità sarebbe una prova di senso civico oltre che politico. E devo dire che ho trovato sensibilità da parte del governo».

«Una parte di questi fondi - ha spiegato De Magistris - saranno destinati agli impianti e all'incremento della raccolta differenziata. Ma noi ci teniamo molto anche ad altri progetti» come «il Forum delle culture, per il quale servirebbero 200 milioni, e che riguarda soprattutto il centro storico, e l'area di Bagnoli, con 50 milioni, con una serie di opere da inaugurare per Natale».

All'incontro hanno partecipato i sottosegretari alla presidenza del Consiglio Gianni Letta e Paolo Bonaiuti. Durante la riunione - si legge in una nota di palazzo Chigi - si sono affrontati i temi principali che riguardano la città partenopea, partendo ovviamente da quello dello smaltimento dei rifiuti. In serata si terrà una riunione convocata dal ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo che con il presidente della Regione campana, Stefano Caldoro, si è impegnata all'individuazione di una soluzione per i rifiuti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©