Politica / Napoli

Commenta Stampa

De Magistris: “approvata delibera rivoluzionaria. Altri comuni ci seguano”


De Magistris: “approvata delibera rivoluzionaria. Altri comuni ci seguano”
03/04/2013, 16:17

La scorsa settimana abbiamo approvato una delibera rivoluzionaria sul patto di stabilità, dando seguito all'incontro che i sindaci dell'Anci hanno avuto, a Roma, con i presidenti delle Camere. Noi abbiamo ritenuto che il patto di stabilità, istituzionalmente ottuso e voluto dal governo Monti, non possa valere quando in gioco ci sono i diritti primari, cioè quei principi fondamentali della Costituzione, come il diritto alla salute, alla sicurezza, all'istruzione. Abbiamo approvato una delibera con cui abbiamo messo in pagamento 34 milioni di euro che non potevamo spendere per il patto di stabilità. Fondi importanti perchè vanno ad incidere sull'economia reale, rimettendola in moto; fondi con i quali si pagano le imprese e si garantiscono posti di lavoro e si riescono a mettere in sicurezza sempre di più le strade, le scuole ed i servizi”. Lo afferma in un video il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che aggiunge: “Un atto coraggioso, dunque, e ci auguriamo che il comune di Napoli non resti isolato: tantissimi altri comuni, infatti, si trovano nella nostra stessa condizione. Dobbiamo procedere tutti insieme, fino a quando il governo non rivedrà quel patto di stabilità che, così come è, ammazza l'economia reale, manda a casa i lavoratori, consente l'infiltrazione delle mafie che dispongono di liquidità”. Per il sindaco, “il paese non può essere messo in ginocchio. Perchè mentre i saggi discutono, noi non possiamo far crollare i comuni ed i servizi essenziali. Deve quindi continuare la mobilitazione. Noi oltre la mobilitazione abbiamo anche compiuto questo atto concreto: una delibera, proposta dal sindaco e firmata da tutti gli assessori, che è un atto di responsabilità, un atto non di disobbedienza civile ma di obbedienza costituzionale”.

Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©