Politica / Napoli

Commenta Stampa

De Magistris contro il soprintendente


De Magistris contro il soprintendente
31/05/2013, 09:21

NAPOLI - Il sindaco torna sul decreto che limita fortemente l'uso di piazza del Plebiscito per concerti e manifestazioni. De Magistris critica l'iniziativa del soprintendente Giorgio Cozzolino, così come riportato da "La Repubblica": "Rispetteremo le regole quando sono di buon senso, ma se sono frutto di un capriccio impugneremo i provvedimenti nelle sedi opportune perché le piazze sono del popolo e non di qualche burocrate". Il Comune, attraverso la voce del primo cittadino, si dice pronto a impugnare il decreto davanti al Tar.

Il sindaco torna inoltre sulle polemiche esplose a seguito del concerto di Bruce Springsteeen a Piazza Plebiscito: "Noi rispondiamo a queste polemiche con il dialogo. Noi dobbiamo dialogare e trovare un punto di equilibrio. Ho incontrato più volte l'architetto Cozzolino e lo trovo una persona equilibrata, di buon senso, con rispetto per le istituzioni, e che ha detto di amare questa città. Un punto di equilibrio che faccia però delle nostre piazze e dei nostri luoghi, dei luoghi da vivere. In questa piazza si sono sempre fatti concerti, noi ne vogliamo fare ancora di più e ci sembra paradossale che si voglia invece chiudere e vincolare le piazze. Voglio trovare un punto di intesa, ma non mi arrenderò mai all'idea di chiudere piazze, musei, parchi, su questo non si passa. L'ex pm ha poi aggiunto: "La nostra volontà è fare sempre più concerti ed eventi perché Napoli è una città aperta e internazionale che fa della vita dei luoghi la sua sicurezza".

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©