Politica / Napoli

Commenta Stampa

De Magistris firma convenzione su Castel Capuano


De Magistris firma convenzione su Castel Capuano
30/12/2013, 11:20

NAPOLI - E' stata firmata oggi, presso la sede del Complesso Giudiziario di Castel Capuano, a Napoli, la convenzione relativa all'intervento di Castel Capuano del Grande Progetto Centro storico di Napoli-valorizzazione del sito Unesco. La convenzione è stata stipulata fra il Comune di Napoli, nella persona del sindaco Luigide Magistris, e la Direzione Generale per la Gestione e Manutenzione degli Edifici del Complesso Giudiziario di Napoli, nella persona del Direttore Generale dott. Antonio Mungo. Erano presenti anche il Procuratore generale di Napoli Vittorio Martusciello e il presidente della Corte d'Appello di Napoli Antonio Bonajuto.
"Ringrazio il presidente Bonajuto, da sempre impegnato per questa struttura prima con la biblioteca Tartaglione e poi con la Fondazione, il procuratore generale Martusciello, il dott Mungo del ministero della Giustizia, le Sovrintendenze, il Demanio e i nostri uffici. Castel Capuano fa parte della storia della città e della storia personale di alcuni di noi. È un luogo storico del '500 e deve vivere mescolando la cultura popolare di questo quartiere con la cultura della giurisdizione. Castel Capuano va fatto vivere e va fatto conoscere, aprendolo per mezzo delle iniziative che la fondazione vorrà organizzare e a cui il Comune darà supporto, sul piano della organizzazione, del personale e del coordinamento istituzionale. Questo luogo, come abbiamo visto durante la notte dell'arte di dicembre, è capace di vivere attraverso le iniziative di cultura e musica. Questa zona della città, dai Tribunali a Porta Capuana, ha sofferto per il venire meno della attività giurisdizionale, ma oggi può rivivere attraverso questo protocollo e il grande progetto centro storico-Unesco che determinerà una sua consistente riqualificazione. Anche oggi ribadiamo come la cooperazione fra istituzioni rappresenti il modo migliore per rispondere ad un momento di difficoltà economica. Adesso dobbiamo metterci subito al lavoro perchè si possa realizzare, punto su punto, quanto sancito da
lla convenzione, ad iniziare da tutta una serie di iniziative cultuali, della formazione e della vita della magistratura che si possono programmare fin dai primi giorni del nuovo anno. Castel Capuano e questa zona possono tornare ad essere un cuore pulsante della città, anche grazie alla apertura, prevista domani, della stazione metro di piazza Garibaldi". Lo ha affermato il sindaco di Napoli a margine della firma del protocollo a Castel Capuano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©