Politica / Politica

Commenta Stampa

Debiti PA, Cozzolino (PD): “da CE segnale per crescita”


Debiti PA, Cozzolino (PD): “da CE segnale per crescita”
18/03/2013, 15:47

“È un importante e positivo segnale nella direzione di politiche economiche europee più espansive, l’accoglimento da parte della Commissione europea alla richiesta italiana di introdurre una misura di flessibilità nel calcolo del deficit per consentire alla pa di smaltire l’enorme debito nei confronti del sistema delle imprese.”, afferma il vice capodelegazione del Pd al Parlamento europeo Andrea Cozzolino.

“Questa decisione – prosegue - è anche figlia della consapevolezza, che in Europa va sempre più maturando, di chiudere la pagina delle politiche di cieca austerità. La stessa consapevolezza che la scorsa settimana ha portato il Parlamento europeo ad approvare a larga maggioranza una risoluzione voluta dal gruppo S&D in cui si chiede di cambiare, in senso più espansivo, la proposta di bilancio settennale”.

“Lo sblocco dei pagamenti della pa alle imprese creditrici darà una vera e significativa boccata d’ossigeno alla nostra economia sempre più schiacciata dal peso della recessione. Ora è necessario che in tempi rapidi l’Italia elabori e concordi con l’Europa un piano finanziario, sostenibile, da oltre 70 miliardi di euro. Si tratta di un sforzo enorme che richiederà un lavoro molto complesso. Anche per questo bisogna fare presto nella formazione del nuovo Governo, che avrà, tra le sue priorità, proprio lo sblocco dei pagamenti della pa alle imprese”, conclude Cozzolino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©