Politica / Politica

Commenta Stampa

Fino al 31 ottobre non è stata calendarizzata

Decadenza Berlusconi: tutto rinviato a novembre


Decadenza Berlusconi: tutto rinviato a novembre
15/10/2013, 17:18

ROMA - Per la decadenza di Berlusconi, si rinvia tutto a novembre. Infatti oggi, nella conferenza dei capigruppo al Senato, è stato pianificato il lavoro fino al 31 ottobre, e manca l'argomento della decadenza di Berlusconi. La motivazione riguarda la mancata trasmissione degli atti dalla Giunta per le immunità, che ieri ha approvato la relazione del presidente Dario Stefàno, che chiede la decadenza.
Ora si dovrà solo decidere in aula se avere un voto palese o segreto. Lega e Movimento 5 Stelle chiedono che sia palese; e anche il Pd è d'accordo perchè si tratta di una votazione sulla composizione del Senato e non sulla persona (che a termini di regolamento richiede sempre il voto segreto). Questo però non vuol dire nulla: 20 senatori possono chiedere comunque il voto segreto e il Pdl ha più di 20 parlamentari. Ma la reazione del Pdl è stata dura, come dimostrano le parole di Daniele Capezzone: "Se davvero il Pd insisterà per il voto palese sulla decadenza di Silvio Berlusconi, sceglierà la via della barbarie. Per evidenti ragioni di odio politico, si prefigurerebbe un precedente inaccettabile rispetto al voto su persone.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©