Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il dl passa adesso all'esame della Camera

Decreto emergenza, il via libera del Senato


Decreto emergenza, il via libera del Senato
09/02/2010, 21:02

ROMA – E' stato approvato questa sera dall'aula del Senato, il decreto legge sulle emergenze che riguarda la protezione civile, il terremoto in Abruzzo e l'emergenza rifiuti in Campania.
140 i voti favorevoli; 116 quelli contrari e 11 gli astenuti tra i quali spicca il presidente della Commissione Finanze Mario Baldassarri (Pdl).
Il decreto riguarda la fine dell'emergenza in Abruzzo per il sisma del 6 aprile e in Campania per i rifiuti, e la riorganizzazione della Protezione civile che assume la denominazione di "Protezione civile servizi Spa", una società, voluta dal sottosegretario Guido Bertolaso per garantire la massima efficacia agli interventi del Dipartimento della Protezione civile. Inoltre la Protezione civile sarà anche l'organismo che vigilerà sull'attività della Croce Rossa.
Prevista nel decreto, anche la nascita di un commissario straordinario per gestire l'emergenza carceri, che avrà poteri che trascenderanno quelli delle amministrazioni locali e potrà dunque decidere i siti in cui costruire i nuovi istituti di pena previsti dal piano del Ministro della Giustizia, Angelino Alfano.
Non passano invece le sanzioni, da 500 a 3mila euro, per gli sciatori “fuori pista” che provocano valanghe o che mettono a rischio la pubblica incolumità in montagna. Su questa decisione del senato, è intervenuto Guido Bertolaso, responsabile della Protezione civile. “Prendo atto - ha commentato Bertolaso in aula - che ci sono interessi economici e corporativi anteposti alla salute umana. Mi devo adeguare”.
Il decreto sicurezza passa ora all'esame della Camera

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©