Politica / Napoli

Commenta Stampa

Delegazione cinese Provincia Fuijan visita Palazzo Matteotti

Ipotesi di lavoro scaturite dall'incontro

Delegazione cinese Provincia Fuijan visita Palazzo Matteotti
24/06/2013, 14:27

NAPOLI - Porre in essere una collaborazione attiva che renda sempre più operativo il protocollo d'intesa firmato nel 1998 e che consenta di operare da subito in alcuni settori prioritari come cultura, turismo, industria, commercio e trasporti. Sono queste alcune delle ipotesi di lavoro scaturite dall'incontro

tra gli assessori provinciali  Giovanna Del Giudice e Ciro Alfano, e la delegazione cinese della

Provincia del Fujian guidata da Mr. Zhang Changping, Chairman of Fujian Provincial Committee of the Chinese People's Political Consultative Conference,  svoltasi oggi a palazzo Matteotti.

Il Fujian copre una superficie di 124.000 kmq che corrisponde all'1,3% del territorio cinese. La

popolazione di 35,8 milioni di abitanti e' pari al 2,7% del totale Cina e realizza il 3,7% del Pil nazionale. Il nome Fujian deriva dalla combinazione di Fuzhou e Jan'ou, due citta' nel Fujian. Dal Fujian proviene quasi un quarto dei cinesi d'oltremare e peraltro molti abitanti di Taiwan sono originari proprio di questa Provincia, geograficamente prospiciente l'isola.

Mr Zhang, nel suo intervento, ha sottolineato la calorosa accoglienza con la quale sono stati accolti i rappresentanti della delegazione e ha ricordato che da oltre 15 anni le relazioni tra le due amministrazioni sono ottime, impegnandosi a promuovere nel suo paese le straordinarie bellezze del territorio napoletano. “Sono tantissimi i cinesi che visitano l’Italia – ha affermato Mr. Zhang - ma le mete preferite e più conosciute sono Roma, Firenze, Venezia e Milano. Bisognerà attivarsi perché  anche Napoli, come provincia gemellata del Fujian, diventi una meta irrinunciabile per i turisti cinesi”.

Mr. Zhang ha poi invitato formalmente i rappresentanti della Provincia di Napoli a partecipare alla XVII edizione del Cifit (China International Fair for investment and Trade), che si svolge ogni anno a Xiamen. Promossa dal Ministero del Commercio della Repubblica Popolare, il Cifit è giunto alla sua diciassettesima edizione e da quest’anno sarà sponsorizzato dall’Organizzazione Mondiale del Commercio (altri sponsor sono il Ministro del Commercio e le Nazioni Unite). Oltre la metà degli accordi bilaterali tra la Cina ed il mondo sono contratti al Cifit. Il suo slogan è, infatti, “ Windows of China, Platform to the World”.

L’edizione 2013 in programma  a partire dall’8 settembre, promuove gli scambi economici bilaterali, multi bilaterali e la partnership tra la Cina ed i paesi di tutto il mondo, rappresentando l'unico evento cinese per la cooperazione internazionale e la promozione di investimenti, beni  e servizi.

''Proseguendo nel percorso intrapreso già da molti anni – ha sottolineato l'assessore alla Cooperazione internazionale, Giovanna Del Giudice – la Provincia di Napoli si adopererà per  sviluppare ulteriori e più saldi rapporti di cooperazione  con una delle realtà economiche più importanti della Repubblica Popolare Cinese''. I risultati emersi da questi anni di scambi culturali tra la Provincia di Napoli e quella del Fujan  - ha aggiunto la Del Giudice - hanno prodotto l’accrescimento della conoscenza reciproca sia dal punto di vista culturale che economico e il raggiungimento di accordi di collaborazione stipulati tra aziende napoletane e cinesi nei settori del turismo, della cultura, dell’industri agroalimentare, dell’ambiente e dell’ energia (in particolare smart cities essendo Xiamen, la città che ospita la fiera “, città pilota per lo sviluppo sostenibile tanto è vero che nel 2010 ha ospitato il WIF World Investment Forum, organizzato dalla Nazioni Unite) .

L’on.le Ciro Alfano ha auspicato la possibilità di promuovere  scambi nel settore del turismo, della cultura e dell'innovazione con particolare attenzione al polo museale con l'obiettivo di incrementare gli scambi turistici tra le due province. “La Cina – ha detto l’on. Alfano - rappresenta per il nostro territorio una grande  opportunità, sia per l'import che per l'export. Il grande sviluppo che stanno avendo in quel Paese crea interessantissime nuove correnti turistiche che l'area metropolitana di Napoli non può lasciarsi sfuggire soprattutto per accordi per lo sviluppo di progetti legati al turismo intelligente essendo il Fujian la prima provincia cinese a sperimentare il protocollo Ip nelle tlc.

L’on.le Alfano, anche a nome del presidente Antonio Pentangelo, assente per motivi di salute, ha assicurato che si farà di tutto per accettare il cortese invito e partecipare all’edizione 2013 del Cifit.

Dalla firma del protocollo ad oggi ci sono stati continui scambi culturali soprattutto da parte cinese.

Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, Luigi Vinci, nel suo intervento ha offerto il suo impegno per promuovere e far conoscere quanto di bello offre la nostra provincia, proponendo la realizzazione di un protocollo d’intesa con gli ingegneri cinesi per stabilire rapporti con loro rapporti di collaborazione. L’ing. Vinci ha anche proposto di organizzare nel Fujian una mostra di reperti di Ercolano, Pompei e Stabia che ha già fatto tappa, con successo, ad Hong Kong.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©