Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DELLI PAOLI, SILP: NON SERVONO I MILITARI, SI PENSI ALLA CERTEZZA DELLA PENA


DELLI PAOLI, SILP: NON SERVONO I MILITARI, SI PENSI ALLA CERTEZZA DELLA PENA
27/01/2009, 16:01

In merito alla proposta di combattere l'escalation di violenza con un impiego massiccio di militari, è arrivato il parere contrario da parte del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia per la Cgil. Il segretario generale Tommaso Delli Paoli, definendo l'iniziativa una "vecchia, costosa e fallimentare ricetta", ha rilasciato il seguente comunicato:

"Pensavamo che gli scarsi risultati in termini di controllo del territorio e lo sperpero di danaro pubblico, avvenuto con l’impero dei militari in funzioni di Polizia che non sono di loro competenza, avrebbero indotto il Governo ad una inversione di tendenza ed ad occuparsi del problema sicurezza in termini seri, investendo in uomini, mezzi e strumenti.
Su questo tema bisogna avere le idee chiare e soprattutto la volontà di impegnarsi sia in termini economici che tecnologici, realizzando progetti veri e prolungati nel tempo, solo cosi si potrà iniziare a parlare di sicurezza vera e non virtuale.
A Napoli siamo arrivati ad un punto di non ritorno; non solo aumentano scippi, rapine, estorsioni ed ogni altro reato predatorio, ma preoccupano i tanti omicidi, sia quelli di camorra che quelli causati al di fuori di contesti camorristici, che colpiscono cittadini inermi e commercianti.
Basta con la propaganda ! lLa campagna elettorale è finita da un pezzo ! E’ arrivato il momento di agire contro le proposte del governo in tema d’impiego dei militari e di altre improvvisazioni sul tema della sicurezza. Invochiamo un progetto di nuova sicurezza, a partire dal potenziamento degli operatori di polizia sul territorio, la realizzazione di un nuovo e diverso coordinamento tra le forze di polizia, modifiche essenziali del codice penale e del codice di procedura penale, che diano maggiore iniziativa alla Polizia Giudiziaria, per la certezza dei processi e soprattutto della pena."  

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©