Di Maio attacca gli altri partiti: “Tradiscono i cittadini“ - JulieNews - 1

Politica / Politica

Commenta Stampa

Grillo: "Bisogna fare il referendum sull'euro"

Di Maio attacca gli altri partiti: "Tradiscono i cittadini"


Di Maio attacca gli altri partiti: 'Tradiscono i cittadini'
04/05/2018, 16:13

ROMA - Il Movimento 5 Stelle è evidentemente molto deluso dal fatto che le possibilità di far parte di un governo siano scese a zero. Lo si vede dalle reazioni quasi violente che emergono oggi. 

Con Di Maio che in una e-mail mandata a tutti i parlamentrai grillini ed uscita oggi su diversi quotidiani afferma che "ha visto fin dall'inizio un disegno di Renzi e Berlusconi che hanno sabotato qualsiasi governo politico per rimettersi insieme". E aggiunge: "Se esclusi dal governo, il M5s chiamerà in causa i cittadini non solo con il voto, ma anche in altri modi...". Aggiungendo che è possibile votare anche il 24 giugno (cosa falsa, visto che ci vogliono per legge 30 giorni per presentare le liste e da 30 a 45 giorni per i comizi elettorali, ndr). 

A questo si aggiunge una intervista di Grillo al settimanale francese Putsch, nel quale ha affermato: "Ci sono due economie, del Nord e del Sud. E noi, gli italiani, siamo nel Sud. Ho dunque proposto un referendum per la zona euro. Voglio che il popolo italiano si esprima. Il popolo è d'accordo? C'è un piano B? Occorre uscire o no dall'Europa?". Poi se l'è presa con la legge elettorale: "La legge elettorale - tuona - è stata decisa attorno a un tavolo per impedirci di governare. Allora che cos'è la democrazia? Io non lo so, ma la democrazia dovrebbe consentire a chi raccoglie la maggioranza dei voti di governare" Peccato che M5S non ha avuto la maggioranza dei voti, ma solo il 32%. E hanno più del 35% dei seggi. Quindi la legge elettorale li ha aiutati non poco...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati