Politica / Regione

Commenta Stampa

Di Nardo (IDV): "Sul batterio killer le autorità sanitarie brancolano ancora nel buio"


Di Nardo (IDV): 'Sul batterio killer le autorità sanitarie brancolano ancora nel buio'
10/06/2011, 16:06

Sul batterio killer le autorità sanitarie brancolano ancora nel buio: prima si cercava su cetrioli, pomodori e lattuga, poi sulla carne di cervo, sui germogli di soia e infine sui germogli di fagioli. Solo il Ministro Fazio, degnandosi di intervenire in Aula su nostra sollecitazione, si è lanciato in risposte da ricercatore espertissimo, con garanzie che nemmeno le autorità sanitarie internazionali sono in grado di dare. Al ministro davvero i miei complimenti per il suo intervento tardivo e fumoso". Lo afferma il Capogruppo dell'Italia dei Valori in Commissione Ambiente e in Commissione Agricoltura al Senato, Nello Di Nardo. "E' grave - aggiunge - che il Governo debba essere trascinato in Aula da un nostro invito formale, per di più su di una circostanza così delicata e preoccupante, che mette a repentaglio salute e produzione ortofrutticola. D'altronde la relazione del Ministro Fazio ha mancato di trasparenza e chiarezza, i cittadini hanno il diritto di sapere quali eventuali misure sono state adottate e in che modo possono tutelarsi: invece i ritardi e gli errori nell'informazione hanno creato un effetto a catena, portando gli italiani ad orientare i propri consumi secondo gli allarmi che arrivavano dall'estero. Il risultato è stato devastante per il comparto ortofrutitcolo, che ha registrato quasi 100 milioni di danni. È ora che il Governo - conclude - dia notizie certe e precise ai cittadini".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©