Politica / Politica

Commenta Stampa

Bersani non ci sta e chiude la porta in faccia

Di Pietro corteggia Bersani


Di Pietro corteggia Bersani
22/09/2012, 10:56

VASTO - “Io alla foto di vasto ci credo ancora”. così l’ex pm Antonio Di Pietro ribadisce la volontà di riunire il centro sinistra, unica possibilità per non ricadere nel berlusconismo.

Quest’anno non c’è Pier Luigi Bersani alla festa dell’Idv a Vasto durante la quale Di Pietro si dice disposto a fare un passo indietro per promuovere l’alleanza. Ripete che il segretario del Pd è una persona per bene competente e capace di dare fiducia ai cittadini. In merito alle primarie, Di Pietro continua lo stretto corteggiamento al segretario del Pd sottolineando di preferire Bersani e Renzi di cui non condivide la politica.

Bersani però subito risponde dalla scuola di partito di Crotona organizzata da Areadem “Di passi indietro ne ho visti troppi, addirittura adesso non lo vedo neppure più all’orizzonte”. Parla poi delle primarie: “Si faranno, saranno aperte, ma niente Batman ai nostri gazebo. Saranno primarie aperte ma agli elettori di centrosinistra, quelli di destra se ne stiano a casa, si prendano un turno di riposo, noi non vogliamo gente come Batman e le sue migliaia di preferenze che ora si capisce come le ha prese”

Intanto Vendola, che invece a Vasto è tornato anche quest’anno, sottolinea come una coalizione del centro sinistra si a possibile solo se “si ribalta l’agenda Monti”. Maggiori per lui le possibilità di confronto con Bersani che non parla di netto rifiuto con per il segretario dell'Idv.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©