Politica / Politica

Commenta Stampa

Per il leader Idv le risorse dovono andare ai terremotati

Di Pietro: “Diserteremo la parata del 2 Giugno”


Di Pietro: “Diserteremo la parata del 2 Giugno”
01/06/2012, 13:06

ROMA – Continua il disaccordo sulla parata del due giugno. Da una parte c’è chi è convinto che la manifestazione vada eseguito e dedicata alle zone terremotate dell’Emilia, dall’altra c’è chi la ritiene uno spreco inutile in un momento di necessità diverse.
Tra questi ultimi, ad esempio, c’è l’Italia dei Valori che si dice turbata mancanza di sensibilità per quanto accaduto. “Domani saremo nelle zone del terremoto per cercare di dare aiuto a chi ha bisogno. Non ci interessa partecipare a parate e a buffet quirinalizi", commenta in maniera dura Antonio Di Pietro le celebrazioni per il 2 Giugno. Per il leader dell’Idv, tutte le risorse disponibili, dovrebbero essere utilizzate per dare assistenza a chi soffre in questo momento. "Non capisco bene cosa significhi che ci sarà una parata sobria - ha aggiunto Di Pietro - che invece di mettere due pennacchi se ne mette uno solo? O che invece di andare su un cavallo grigio si va sul ronzino nero? Mi pare una presa in giro bella e buona".

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©