Politica / Politica

Commenta Stampa

La replica alle dichiarazioni del sindaco di Palermo Orlando

Di Pietro: “Non abbandonerò mai la nave Idv”

La risposta a Grillo: “Io al Colle? Troppa grazia”

Di Pietro: “Non abbandonerò mai la nave Idv”
02/11/2012, 09:35

ROMA – “Non abbandonerò mai la nave Idv. Rimarrò al suo comando fino alla fine, ovvero fino a quando non troveremo insieme una persona che lo farà con altrettanto amore e passione”. Mette così le cose in chiaro Antonio Di Pietro, leader del partito, replicando a quanto aveva dichiarato nei giorni scorsi il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, annunciando la morte del partito.

Di Pietro non ha dubbi, insomma: “ L'Idv continuerà ad esistere e lottare per le battaglie di legalità e democrazia”, ha sottolineato.

Ma non solo un chiarimento, il numero uno dell’Italia dei Valori mette anche in guardia: “Tutti quelli che nell'Idv, fino ad oggi, ne hanno approfittato e speravano di poterne approfittare ancora per riciclarsi, con abili manovre di trasformismo politico, fanno bene ad essere preoccupati. Perché - aggiunge Di Pietro sul suo blog - sono effettivamente arrivati al capolinea all'interno del partito”.

E a quanti gli chiedono del proprio nome sul simbolo del partito, risponde così: “Quanto prima, e sicuramente in occasione del Congresso, toglieremo anche il mio nome dal simbolo. Questo solo perché, una volta eliminate le mele marce e i tanti mosconi verdi che erano saliti sul nostro carro, saremo tutti in grado di camminare a testa alta senza più il pericolo di coltellate alle spalle”.

Di Pietro, tra l’altro, ce ne ha anche per Beppe Grillo che nei giorni scorsi aveva proposto il leader dell’Idv come presidente della Repubblica. “Troppa grazia Sant'Antonio, direbbe mia sorella Concetta. E non mi pare proprio il caso di insistere. Il tuo paradosso, però, ha certamente colto nel segno, se è vero, come è vero, che si è scatenato il mondo intero contro di noi”. 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©