Politica / Regione

Commenta Stampa

Dialettiche di genere: un confronto plurale sulla questione femminile


Dialettiche di genere: un confronto plurale sulla questione femminile
01/04/2011, 16:04

Napoli – Martedì 5 aprile 2011 alle ore 16.00 presso la Sala del Consiglio provinciale di Napoli (Via Santa Maria La Nova, 43) l’associazione politico-culturale Campo Libero organizza una tavola rotonda sul tema Dialettiche di genere: un confronto plurale sulla questione femminile.

A due mesi circa di distanza dalla grande manifestazione nazionale sui diritti delle donne, la questione femminile è ancora aperta, soprattutto in Campania, la regione che più delle altre discrimina le donne in Europa, con un tasso di appena il 28% di occupazione rispetto a quello del 75,8 dell’Unione Europea e del 63,9 per cento dell’Italia. Le donne nella nostra regione si sono viste impugnare dal Governo la legge contro la violenza di genere e non possono contare su un sistema di protezione sociale che le sostenga nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, come dimostra anche lo scarso numero degli asili nido, che a Napoli copre appena il 3 per cento del fabbisogno.

La “questione femminile” tocca dunque tutti gli ambiti di vita e non riguarda solo le donne: per questo, la tavola rotonda sarà un confronto plurale cui sono invitati anche uomini impegnati nel mondo sociale, e partirà da alcune parole chiave: lavoro, partecipazione, servizi, violenza, informazione.

La tavola rotonda sarà introdotta e moderata dalla sociologa Raffaella Palladino dell’associazione Campo Libero.

Parteciperanno all’incontro: Antonella Pezzullo segretario generale SPI-Cgil Campania; Mario Sgambato psicologo e psicoterapeuta del centro antiviolenza EVA; Andrea Morniroli operatore sociale della cooperativa Dedalus; Alessandra Raiola operatrice sociale dell’Agenzia per la promozione dell’impiego; Raffaella Ferrè scrittrice e giornalista; Francesca Ghidini giornalista Rai; Anna Redi attrice e regista.

Ci saranno testimonianze di donne impegnate nei movimenti di sensibilizzazione della politica sui temi dell’ambiente, del lavoro e dei diritti.



In contemporanea con l’iniziativa, negli spazi antistanti la sala consiliare, sarà allestita la mostra Se non ora quando? di Eliana Esposito, fotoreporter sociale che espone venti fotografie inedite (su pannelli in forex 50x70mm e stampa su vinile) realizzate nel corso della manifestazione nazionale promossa dalle donne il 13 febbraio scorso. La mostra sarà itinerante ed è realizzata in collaborazione con Fondazione Idis-Città della Scienza.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©