Politica / Parlamento

Commenta Stampa

dichiarazioni Galan su Cultura


dichiarazioni Galan su Cultura
15/03/2011, 16:03

"Continuo a fare il ministro dell'Agricoltura ma, se dovesse succedere qualcosa, qualche buona idea ce l'ho, oltre a quella buona dose di fortuna che mi ha sempre accompagnato. E la cultura, oggi, ha proprio bisogno di questo: di fortuna e di idee". Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, torna a parlare di un suo possibile spostamento al dicastero dei Beni culturali, continuando a spiegare che al momento si tratta di indiscrezioni di stampa, ma mostrandosi pronto ad un passaggio di consegne. Un settore quello del patrimonio artistico paesaggistico e monumentale italiano che "è la più grande ricchezza del Paese e tutelarlo - ha affermato Galan - significa per l’Italia assicurarsi una tranquillità economica per i prossimi trecento anni e oltre".
Quanto ai tagli operati dal Governo in queste ultime settimane il Ministro Galan ha commentato: "Non è lungimirante qualcuno che taglia in quel settore: non considero intelligente questa operazione. Se si considera quanti sforzi ogni giorno facciamo per difendere i migliori prodotti del made in Italy nel mondo, tanto più, allora, dovremmo chiederci come è possibile non salvaguardare il nostro patrimonio artistico e culturale, la più grande eredità che ci è stata lasciata dai nostri antenati. Se c’è una cosa che ho imparato fin da quando ero Presidente del Veneto, è che ci sono 800 milioni di persone nel mondo che possono permettersi un viaggio in Italia: è assurdo, secondo me, non puntare su questo e non promuovere la nostra cultura all’estero".
E a chi gli chiede se la sfida della Cultura sia più ardua di quella affrontata per l'Agricoltura, il Ministro ha risposto: “Anche quando sono arrivato all'Agricoltura c'erano problemi, ma ora il settore è in salute e traina commercio e industria. La Cultura ha opportunità maggiori e non è la ciliegina sulla torta ma è la torta intera".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©