Politica / Napoli

Commenta Stampa

Dichiarazioni Sindaco de Magistris in Russia


Dichiarazioni Sindaco de Magistris in Russia
25/09/2013, 15:40

NAPOLI - "La cultura e l'arte sono, da sempre, uno strumento di avanguardia anche per la progressione di un paese e di una collettività sotto il profilo dei diritti civili e dei diritti umani. Vanno eliminate, in tutte le nazioni, leggi di stampo omofobo intollerabili sul piano della democrazia. In Italia si è prodotto, di recente, un dibattito politico intorno ad un provvedimento che questo nostro paese da tempo infinito aspetta per poter essere uno stato di diritto vero, che veda colmato un gap che ci allontana tristemente da quella Europa matura e libera. Con questa coscienza e queste consapevolezze sono partito per San Pietroburgo, per un breve viaggio istituzionale legato all'attività del Teatro di San Carlo, di cui sono presidente, e alla stessa funzione di sindaco. Lo faccio dunque credendo che cultura e arte, come anche in questo caso, possano essere un viatico di libertà e democrazia, lo faccio credendo nella necessità di contrastare ogni forma di omofobia che, ovunque, si venga a determinare, lo faccio poi, orgogliosamente, da sindaco di una città che storicamente è territorio di incontro, accoglienza, convivenza e che, quindi, ha scelto di promuovere l'istituzione del registro delle unioni civili ed ha ospitato, in estate, l'appuntamento del Gay Pride 2013 rispetto a cui il Comune di Napoli è stato coorganizzatore. Lo dico alle tante associazioni e soggettività impegnate nella battaglia dei diritti civili, ma anche alle cittadine e ai cittadini di una città che ha dimostrato e dimostra ogni giorno di essere attenta e rispettosa della dignità di tutti gli esseri umani, riconoscendo che non esistono legami di serie a e di serie b, poichè esiste un unico tipo di amore, cioè l'amore senza distinzioni, che deve trovare legittimità anche sul piano del diritto". Lo rende noto il sindaco di Napoli de Magistris in viaggio a San Pietroburgo dove si è recato nell'ambito dell'anno del turismo Italia-Russia, il quale avrà la sua apertura con lo spettacolo Carmina Burana, coreografie di Shen Wei, che vedrà il corpo di ballo del Massimo napoletano esibirsi presso il teatro Mariinsky. Diversi gli appuntamenti istituzionali che vedranno protagonista il sindaco e presidente della Fondazione Teatro di San Carlo: incontro ufficiale con il console generale di Italia a San Pietroburgo, Luigi Estero, al quale il sindaco ha intenzione anche di chiedere notizie in merito agli attivisti di Greenpeace arrestati in Russia, fra cui il napoletano Cristian D'Alessandro; con il vicegovernatore Kicedgi con delega alla cultura; con il direttore del Museo Ermitage David Volkosky. Prevista, poi, la partecipazioni all'evento organizzato dall' istituto italiano di cultura di San Pietroburgo e la visita al Maly Theater. In questo anno poi, grazie alla collaborazione fra l'assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli e l'ambasciata italiana a Mosca, saranno organizzati appuntamenti ed iniziative sempre per l'anno del turismo Italia-Russia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©