Politica / Regione

Commenta Stampa

Dirigenti consiglio, Romano: "Bisogna congelarli fino a gennaio"


Dirigenti consiglio, Romano: 'Bisogna congelarli fino a gennaio'
09/12/2009, 17:12

NAPOLI - Il presidente del Gruppo Fi-Pdl in Consiglio regionale della Campania Paolo Romano ha rilasciato la seguente dichiarazione:
“Sottoporrò ai colleghi presidenti di tutti i gruppi politici del Consiglio Regionale della Campania un Ordine del Giorno che impegni la Giunta Regionale a stabilire laddove necessario e possibile, il termine massimo del 30 aprile 2010 per le proroghe degli incarichi dirigenziali a tempo determinato e, a prorogare alla stessa data, laddove è già previsto, il commissariamento degli incarichi apicali delle strutture di competenza regionale, comprese le Asl.

Si tratta di un appello al senso di responsabilità istituzionale, questo, volto a garantire l’autonomia delle scelte di chi sarà chiamato a governare la Regione per i prossimi cinque anni, ma anche un’iniziativa volta a scongiurare inopportune e clientelari ‘strenne natalizie’ magari da elargire, come ha sottolineato oggi un quotidiano, nel completo silenzio assenso dell’opposizione

Non c’è dunque soltanto l’esigenza di scongiurare assunzioni inopportune, magari da perpetrare attraverso il ricorso da parte di qualcuno al giudice del lavoro, c’è anche e soprattutto la necessità di ribadire l’assenza di qualsiasi inciucio politico di un gruppo consiliare che da sempre ha fatto della lotta al clientelismo e ai costi della politica a carico dei cittadini. la pietra angolare della propria battaglia politica.

E’ chiaro che qualora il centrosinistra dovesse disattendere quello che appare un vero e proprio dovere politico, non esiteremo a ricorrere a tutti gli strumenti possibili e utili perché anche in Campania si osservi con rigore quel principio di correttezza istituzionale, quella prassi oramai consolidata dappertutto che ha l’unico scopo di evitare colpi di mano magari finalizzati a dilazionare oltre il dovuto la propria sfera di influenza politica”.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©