Politica / Regione

Commenta Stampa

Rottura pedana per disabili impedisce accesso consigliere

Disoccupati presidiano il Consiglio Regionale


.

Disoccupati presidiano il Consiglio Regionale
13/10/2010, 16:10

NAPOLI - Protesta dei disoccupati presso la sede del Consiglio Regionale della Campania, proprio quando all’interno si svolgeva il Consiglio. A protestare i disoccupati di vari movimenti e i precari Bros. Durante i lavori, un guasto alla pedana riservata ai disabili ha impedito ad Anna Petrone, consigliere campano del Pd affetta da distrofia muscolare, di partecipare ai lavori del Consiglio regionale. Alla luce di questo increscioso episodio il Pd chiedera' la sospensione dei lavori del Consiglio fino a quando lo scivolo che garantiva ai soggetti con difficolta' motorie di superare la rampa di scale che conduce in aula sara' riparato. ''Cio' - ha spiegato il consigliere del Pd Angela Cortese - nonostante gia' dal primo giorno dopo l'elezione la consigliera aveva fatto presente che bisognava eliminare le barriere architettoniche. Ma il presidente Romano non ha mai risposto alle dodici lettere inviate sull'argomento''. ''Chiediamo pari opportunita' per i consiglieri - ha aggiunto la Cortese - per consentire anche al consigliere Petrone di partecipare al Consiglio. Parliamo di un aggeggio antiquato, non idoneo di cui chiediamo la rimozione e la sostituzione della pedana''. ''La cosa piu' offensiva - ha proseguito - per un eletto del popolo che non puo' prendere parte ai lavori del Consiglio e' sentirsi dire 'ti prendiamo in braccio'. La dignita' della persona viene prima di tutto e qui e' stata lesa''. Ovviamente amareggiata Anna Petrone: ''E' un fatto eclatante - dice - il diritto all'accessibilita' del Consiglio deve essere garantito come il diritto al lavoro. Penso sia nostro dovere civile sospendere perche' le nostre esigenze sono le stesse degli altri. Stiamo qui per lavorare ma quando si violano diritti come questi non si puo' far finta di niente''.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©