Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Disoccupazione Giovanile, Paternostro: “sostenere i giovani per non distruggere il futuro”


Disoccupazione Giovanile, Paternostro: “sostenere i giovani per non distruggere il futuro”
25/08/2011, 09:08

Destano scalpore i dati di Confartigianato, secondo cui 1,1 milioni di giovani under 35, non hanno un lavoro. E’ una triste realtà che non può essere ignorata, ma che richiede urgenti interventi del Governo, con iniziative mirate a favorire l’inserimento lavorativo, privilegiando, la qualificazione professionale - ha dichiarato la Vicesegretaria del Partito Pensionati per l’Italia, Anna Paternostro. Se nelle nostre città è difficile trovare un idraulico, un meccanico, un elettricista, un falegname, abbondano ragionieri, geometri ecc. e su questo è necessaria una profonda riflessione anche sul nostro sistema scolastico - ha sottolineato PATERNOSTRO - ed indubbiamente un errore è stata all’abolizione dell’avviamento commerciale o industriale, la prima tappa verso l’apprendistato presso le varie aziende artigiane. Il Partito Pensionati per l’Italia - ha continuato PATERNOSTRO - esprime preoccupazione per la ripresa della nostra immigrazione ed ora sono i nostri giovani disoccupati ad emigrare in Europa e, sempre più spesso, anche in Paesi extraeuropei. L’artigianato - ha concluso PATERNOSTRO - può dare valide risposte al problema dell’occupazione giovanile e proprio per questo, a giudizio del Partito Pensionati per l’Italia , vanno rafforzate le misure previste dalla riforma sull’apprendistato, realizzata dal Ministro Sacconi .
Avellino, 24 Agosto 2011.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©