Politica / Regione

Commenta Stampa

Dissesto idrogeogico in provincia di Salerno, piano stralcio per 3 milioni


Dissesto idrogeogico in provincia di Salerno, piano stralcio per 3 milioni
01/02/2012, 13:02

L'assessore ai Lavori pubblici della Regione Campania Edoardo Cosenza, commissario delegato per il superamento dell'emergenza idrogeologica in provincia di Salerno, ha approvato il quinto piano stralcio degli interventi per la messa in sicurezza del territorio.
“Si tratta – ha detto l'assessore Cosenza – di lavori urgenti per complessivi 3 milioni 98mila euro che riguardano, prevalentemente, importanti strade provinciali che congiungono tra loro comuni del Vallo di Diano, del Cilento e dell'agro Nocerino Sarnese che, in assenza di tali vie di collegamento, resterebbero isolati. Strade che sono state interessate da movimenti franosi.
“Il piano stralcio riguarda complessivamente 21 interventi improcrastinabili che i Comuni interessati chiedevano da tempo e che la Provincia di Salerno ci ha segnalato a metà gennaio scorso, tra cui diverse strade che, pur suggestive per il panorama e fondamentali per la viabilità, sono pericolose perché situate a ridosso di costoni, tanto è che sono state interessate da dissesti significativi in conseguenza degli eventi atmosferici del novembre 2010.”
Il commissario ha individuato la Provincia di Salerno quale soggetto attuatore. Soddisfazione è stata espressa dal presidente di palazzo Sant'Agostino Edmondo Cirielli che ha ringraziato “il presidente Caldoro e l’assessore Cosenza per la vicinanza al territorio salernitano” ed ha evidenziato che “l’efficace collaborazione tra i due enti è segno di buona amministrazione”.
“Con l'approvazione di questo Piano – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici della Provincia di Salerno Marcello Feola - e grazie alla sensibilità dell'assessore Cosenza, risolveremo problemi drammatici come quelli di Olevano sul Tusciano e di Cicerale, unitamente a tante altre esigenze. Confidiamo di proseguire in questo rapporto di collaborazione istituzionale.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©