Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DL anti-crisi: introdotto lo scudo fiscale con sanatoria


DL anti-crisi: introdotto lo scudo fiscale con sanatoria
15/07/2009, 15:07

Con un emendamento posto al decreto legge detto "anticrisi", è stato introdotto lo scudo fiscale voluto da Tremonti. Con una aliquota probabilmente del 5% (non è specificato nella legge l'aliquota esatta, perchè si dice: ''L'imposta si applica su un rendimento lordo presunto in ragione del due per cento annuo per i cinque anni precedenti il rimpatrio o la regolarizzazione e con un aliquota sintetica del cinquanta per centro per anno comprensiva di interessi e sanzioni''), permetterà di riportare in Italia tutti i soldi che sono sui conti bancari di Paesi comunitari ed extracomunitari.
Se la legge si limitasse a questo,potrebbe andare anche bene. Ma in realtà farà molto di più: permetterà, a coloro che usano questo sistema, di avere una salvaguardia dai processi penali per tutti i reati e tutti gli accertamenti amministrativi in materia contabile: quindi nessuna indagine per controllare l'evasione fiscale, nessun processo per falso in bilancio, per false fatturazioni, per bancarotta fraudolenta... nulla di nulla. La mafia ringrazierà, se la norma verrà approvata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©