Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Pd ed Idv protestano: non basta stralcio Protezione Spa

DL emergenze: la maggioranza vuole la fiducia


DL emergenze: la maggioranza vuole la fiducia
17/02/2010, 15:02

ROMA - Ormai la decisione sembra aver deciso: la conversione del decreto legge sulle emergenze, con le leggi sul potenziamento della Protezione Civile, verrà fatta a colpi di fiducia. Il relatore dela legge, Agostino Ghiglia del Pdl, dice che la scelta è obbligata perchè ci sono 250 emendamenti e gran parte dei deputati del centrosinistra si sono iscritti a discutere della legge. Di conseguenza è probabile che domani verrà messa la fiducia sul provvedimento di legge, a cui seguirà venerdì sera il voto di fiducia e sabato l'approvazione della legge vera e propria.
Nel frattempo continuano le proteste del Pd e dell'Idv, sul contenuto del provvedimento. In particolare l'opposizione chiede sostanzialmente due cose: la divisione della gestione delle emergenze dalla gestione dei grandi eventi (attualmente sono uniti) e la cancellazione delle norme che garantiscono l'impunità della Protezione Civile davanti alla magistratura. in particolare si fa sentire Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori: "Lo stralcio della Protezione Civile Spa non basta perché nella legge che sarà votata ci sono altri due strumenti di tangenti: gli uomini della Protezione Civile non possono rispondere alla magistratura e poi i grandi eventi sono paragonati alle emergenze con la conseguenza che, quando c'è un grande evento, si tira a campare fino alla fine, poi si dichiara l'emergenza e così si eludono controlli e processi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©