Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Dl Fare: prosegue l'ostruzionismo del M5S

Nella notte seduta fiume in Aula alla Camera.

Dl Fare: prosegue l'ostruzionismo del M5S
25/07/2013, 10:11

ROMA - Il decreto Fare continua ad essere al centro del dibattito politico nazionale. Prosegue da ieri sera, senza interruzione notturna, nell'Aula della Camera, la seduta fiume nel corso della quale l'Assemblea di Montecitorio esamina gli ordini del giorno sul decreto Fare. Il M5S mantiene l'ostruzionismo con il quale contesta la fiducia, votata ieri mattina, allo stesso decreto. In piena notte è stato il sottosegretario De Vincenti a dare i pareri del governo sui 251 ordini del giorno, su cui da allora sono in corso le dichiarazioni di voto. Durante la riunione dei capigruppo di ieri, il M5S aveva chiesto di ritirare la calendarizzazione del ddl costituzionale di istituzione della commissione per le riforme, ma governo e maggioranza hanno respinto la proposta, confermando dunque gli ordini del giorno. Da qui la decisione di chiedere all'aula di proseguire ininterrottamente fino all'approvazione definitiva del Dl Fare.

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©