Politica / Politica

Commenta Stampa

Il governo aveva promesso che ci avrebbe pensato

Dl MIlleproroghe: confermata la tassa da 200 euro per il permesso di soggiorno


Dl MIlleproroghe: confermata la tassa da 200 euro per il permesso di soggiorno
27/01/2012, 15:01

ROMA - Pochi ci hanno fatto caso e meno ancora l'hanno evidenziato, ma nel decreto legge Milleproroghe non c'è alcun riferimento alla super tassa da 80 a 200 euro che ogni immigrato dovra pagare per avere il permesso di soggiorno e che si aggiunge ai 57 euro che già attualmente paga. Si tratta di una misura decisa dal governo Berlusconi col decreto legge del 6 ottobre 2011 (convertito in legge dopo 15 giorni) ed entrerà in vigore il 30 gennaio prossimo. Prevede il pagamento di una tassa di 80 euro per chi chiede il permesso di soggiorno annuale ai 200 euro per chi chiede quello di lunga durata.
Dopo il suo insediamento, il Ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri - sollecitata ad intervenire sulla vicenda dalla reazione popolare espressa sul web - in una nota disse che avrebbe rivalutato quella norma, inserendo un rinvio o l'abolizione della stessa nel dl Milleproroghe. Ma così non è stato. E quindi ora gli extracomunitari stanno facendo la corsa per poter presentare la richiesta prima del 30 gennaio ed evitare, almeno per quest'anno, di pagare una tassa che è economicamente pesante per chi, spesso, fa fatica a mettere insieme il pranzo e la cena.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©