Politica / Politica

Commenta Stampa

Le disposizioni avranno efficacia da gennaio 2013

Dl salute, confermata stretta su pubblicità del gioco

Previste sanzioni salate da 100 mila a 500 mila euro

Dl salute, confermata stretta su pubblicità del gioco
11/09/2012, 21:14

ROMA – Niente più distanze minime da scuole e ospedali per i locali al cui interno sono installate slot machine, confermata invece la stretta del Governo sulla pubblicità del gioco. Eccole le novità della versione definitiva del decreto Balduzzi sulla riforma della Sanità. Il dl è stato approvato, definitivamente, in Consiglio dei Ministri.

Quanto alle pubblicità sui giochi con vincita in denaro, sarà obbligatorio indicare il rischio di dipendenza e la possibilità di consultare le note informative sulle probabilità di successo pubblicate sul sito dei Monopoli di Stato. Il dl, ridotto ancora da 16 a 15 articoli, avrà efficacia dal primo gennaio 2013.

Il decreto, inoltre, al comma 5 dell'articolo 7 specifica che formule di avvertimento del rischio di dipendenza, nonché le relative probabilità di vincita, dovranno essere indicate anche sulle schedine e sui tagliandi di tali giochi, oltre che su slot e videolotteries, nei punti vendita di scommesse su eventi sportivi e non, e sui siti internet destinati all'offerta di giochi con vincite in denaro.

E guai a non seguire il decreto: sono previste, infatti, sanzioni salate sulla pubblicità da 100 mila a 500 mila euro per il committente del messaggio pubblicitario e per chi lo trasmette.

Viene inoltre rafforzato il divieto di partecipare ai giochi in denaro per i minori di 18 anni. Tra l’altro, il titolare del punto vendita di gioco è tenuto a chiedere un documento di identità.

In agenda, affinché il dl sia eseguito, i Monopoli di Stato hanno inserito almeno cinquemila controlli su base annuale, specificatamente destinati al contrasto del gioco minorile.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©