Politica / Parlamento

Commenta Stampa

I centristi non erano in aula al momento del voto

Dl salvaliste: l'Udc aiuta la maggioranza


Dl salvaliste: l'Udc aiuta la maggioranza
16/03/2010, 19:03

ROMA - C'è una regola che pochi hanno finora compreso: ogni volta che la maggioranza ha problemi di assenze, l'Udc e il Pd aiutano la maggioranza aprendo anche loro larghi vuoti nelle loro file con altre assenze. Anche questa volta, sul decreto detto "salvaliste" è stato così. Oggi si discutevano le pregiudiziali di costituzionalità, cioè se la legge è costituzionale, secondo i parlamentari. La maggioranza ha votato compatta, con 272 voti a favore della costituzionalità, mentre l'opposizione ha segnato 259 voti contrari. Ma il fatto importante è che ben 15 deputati dell'Udc non erano presenti. Si tratta di Pier Ferdinando Casini, Michele Vietti (firmatario di una delle mozioni di incostituzionalità), Rocco Buttiglione, Paola Binetti, Lorenzo Cesa, Francesco Bosi, Angelo Cera, Luciano Ciocchetti, teresio Delfino, Antonio De Poli, Gianluca Galletti, Mauro Libè, Gabriella Mondello, Savino Pezzotta, Michele Pisacane, Lorenzo Poli Nedo, e il neocandidato a Sindaco di Caserta, Domenico Zinzi.
Grazie alla loro assenza la maggioranza potrà andare avanti con l'approvazione della legge, anche se è stato deciso di calendarizzare l'esame del provvedimento solo dopo le elezioni regionali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©