Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma Delrio promette un nuovo provvedimento

Dl Salvaroma bloccato dall'ostruzionismo di M5S e Lega


Dl Salvaroma bloccato dall'ostruzionismo di M5S e Lega
26/02/2014, 12:00

ROMA - A quanto pare è destino che il dl Salvaroma non riesca ad essere approvato. Infatti, anche questa seconda versione del dl non riuscirà ad essere convertita prima della scadenza, tra sole 48 ore. Troppi gli emendamente presentati da Movimento 5 Stelle e Lega, fermamente decisi a continuare con l'ostruzionismo, per poter sperare di fare in tempo. 

Tanto che questa mattina, in apertura di seduta, è stato lo stesso Pd ad alzare le mani e a chiedere lo stralcio della discussione del provvedimento e quindi di passare ad altro: dopo tutto perchè passare due giorni solo per fare propaganda ai grillini? E questa volta il Movimento 5 Stelle, nel suo ostruzionismo, ha trovato l'appoggio della Lega, contraria a qualsiasi legge non stanzi soldi a palate per le tre regioni (Piemonte, Lombardia e Veneto) in cui la fanno da padrone. 

Ora c'è il rischio che il Comune di Roma debba trovare in tutta fretta 485 milioni di euro, cioè i soldi che il decreto legge prevedeva di scaricare sulla gestione commissariale. Significherebbe dover sospendere o ritardare pagamenti, fare obbligazioni... insomma, trovare questi soldi in qualche maniera. Delrio ha promesso un nuovo provvedimento, per aggirare o risolvere il problema, ma intanto i bilanci del Comune di Roma sono nella confusione: ci sono 320 milioni garantiti per il bilancio 2013 da una legge che tra due giorni non esisterà più. E questo potrebbe aprire la strada a ricorsi legali. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©