Politica / Politica

Commenta Stampa

Dl Salva-Roma bocciato dal Senato per incostituzionalità


Dl Salva-Roma bocciato dal Senato per incostituzionalità
08/01/2014, 16:09

ROMA - Bloccato alla sua apparizione in aula di decreto legge denominato "Salva-Roma". Infatti, quando si discute una legge, c'è un passaggio preliminare in cui ciascun parlamentare può presentare un motivo per cui ritiene che la legge in questione sia incostituzionale. Ciascun parlamentare ha alcuni minuti per esporre la sua valutazione e dopo si fa una votazione complessiva, che comprende tutte le eccezioni. E il decreto legge - che contiene anche le norme per l'introduzione della Tasi - non ha superato questo passaggio in Commissione Affari Costituzionali. Hanno votato a favore Pd, Ncd e Sc; contro hanno votato la Lega, Forza Italia, il Movimento 5 Stelle e Gal. Il risultato alla fine è stato di parità, il che equivale ad una bocciatura del provvedimento. 
Bocciatura provvisoria, perchè - proprio a causa del risultato di parità - dovrà essere confermato dall'aula. Ma di certo non inizia sotto i migliori auspici il passaggio del decreto legge in Parlamento  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©