Politica / Parlamento

Commenta Stampa

DL sicurezza: battuto il governo sulla soppressione di un articolo


DL sicurezza: battuto il governo sulla soppressione di un articolo
08/04/2009, 13:04

Alla Camera dei Deputati il governo è stato battuto su un emendamento che riguardava le nuove norme sull'espulsione degli extracomunitari. L'opposizione ha presentato una richiesta di voto segreto su un emendamento soppressivo dell'articolo sul CIE, su cui il governo aveva presentato parere negativo. Invece alla fine l'opposizione ha vinto, con 232 voti a favore e 225 negativi. La relatrice, la leghista Carolina Lussana, ha chiesto immediatamente la sospensione dell'esame del provvedimento. Fuori dall'aula è esplosa la rabbia della Lega Nord, che ha visto un provvedimento da loro proposto amputato di due punti per loro essenziali: questo sugli extracomunitari e le ronde, che sono state stralciate dal provvedimento. L'accusa è contro il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per non avere messo la fiducia su questo provvedimento (d'altronde stanno mettendo la fiducia su gran parte dei provvedimenti di peso, oggettivamente, ndr) e contro il PdL per aver votato contro l'indicazione di governo. Infatti. oggi il PdL aveva relativamente pochi deputati presenti - le presenze al momento del voto erano pari a meno del 70% - e in più, se tutta l'opposzione presente ha votato a favore dell'emendamento, le sono stati necessari altri 17 voti della maggioranza, per raggiungere i 232 voti favorevoli. In questo modo l'opposizione ha ottenuto una importante vittoria.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©