Politica / Politica

Commenta Stampa

E’ l’unico Partito coerentemente comunista presente

Domenico Savio: il mio impegno in parlamento


Domenico Savio: il mio impegno in parlamento
23/01/2013, 09:36

Le elezioni politiche del prossimo 24 e 25 febbraio 2013 saranno ricordate in Italia, ma soprattutto in Campania, per la quasi totale scomparsa, dalla scheda elettorale, dei simboli comunisti strumentalmente utilizzati in passato da falsi partiti comunisti, revisionisti e opportunisti, come Rifondazione Comunista confluiti in liste di natura borghese e capitalistica, come “Rivoluzione civile” di Ingroia. Sulla scheda gialla per il rinnovo del Senato della Repubblica l’unica formazione politica coerentemente comunista presente è il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista guidato da Domenico Savio che proprio in Campania alle scorse elezioni politiche ottenne oltre 26.000 preferenze. E proprio la presenza del PCIML darà l’opportunità ai lavoratori, agli sfruttati, ai disoccupati e ai pensionati di poter esprimere un voto di classe e rivoluzionario. “L’unico Partito Comunista che si presenta a queste elezioni, ha confermato Domenico Savio, è il PCIML che utilizza le elezioni come uno strumento di lotta di classe guardando lontano, alla prospettiva della rivoluzione socialista in cui la classe lavoratrice dovrà conquistare il suo potere politico e costruire la nuova società. Senza seppellire l’infame sistema capitalistico, la classe lavoratrice italiana non ha nessuna possibilità di uscire dalle drammatiche condizioni di vita quotidiane. E ci batteremo, ha sottolineato Savio, per il miglioramento da subito delle condizioni di vita delle masse popolari affrontando con determinazione le problematiche che attanagliano il mondo del lavoro”. Domenico Savio ha tra l’altro aggiunto che se eletti in Parlamento i rappresentanti del PCIML non faranno sconti a nessuno nel difendere gli interessi del popolo italiano. “Se saremo eletti, certamente i nemici di classe dovranno tenere ben in conto la nostra presenza in Parlamento perché lì non faremo sconti a nessuno. La nostra sarà una battaglia politica dura a sostegno degli interessi della classe lavoratrice italiana”, ha concluso Savio. I lavoratori della Campania hanno una sola scelta elettorale da fare, votare e fare votare il Partito Comunista Italiano Marxista-leninista.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©