Politica / Regione

Commenta Stampa

L'attaco del prete tesserato con il Pd

Don Citro "scomunica" il presidente Cirielli


Don Citro 'scomunica' il presidente Cirielli
16/03/2010, 13:03


SALERNO. Dopo il ministro Mara Carfagna anche don Gianni Citro, il parroco di Camerota tesserato con il Pd, attacca duramente il presidente della provincia di Salerno Edmondo Cirielli. “Finalmente un fascio di luce nella notte fonda del centrodestra salernitano – ha dichiarato ieri mattina don Citro - Il ministro Carfagna con grande limpidezza ha denunciato i comportamenti vergognosi del presidente Cirielli e dei suoi militari. Ha ragione – continua il prete di sinistra - hanno cervelli surgelati e fermi al ventennio fascista ma in realtà sono soltanto troppo piccoli per reggere il peso di un ruolo istituzionale così importante. Se gli resta una traccia di dignità chieda scusa a coloro che ha offeso con la sua violenta arroganza come dice il ministro Carfagna, una donna illuminata e politico di ampie visioni. Cirielli – continua il sacerdote - si diverte quotidianamente a calpestare il lavoro enorme e appassionato di tanti uomini e tante donne di questa provincia impegnati con serietà nella promozione sociale culturale e umana della nostra gente. Inneggia all’ordine e al rigore mentre fa coppia fissa con qualche condannato. Parlo da uomo di sinistra – tiene a precisare don Gianni - ma riconosco e rispetto la statura umana e politica del ministro Carfagna di cui probabilmente Cirielli è un po’ invidioso”.

Commenta Stampa
di V.R.
Riproduzione riservata ©