Politica / Politica

Commenta Stampa

Donne, Santori: "dati preoccupanti su violenze"


Donne, Santori: 'dati preoccupanti su violenze'
01/02/2012, 10:02

“L’arresto da parte dei carabinieri della Stazione di Roma Villa Bonelli del cittadino moldavo accusato di violenza sessuale ai danni di una giovane ventenne, molestata alla stazione metropolitana Eur Magliana, è un ulteriore passo in avanti nella lotta contro la violenza sulle donne vittime di stalking e soprusi. I dati preoccupanti forniti dalla Procura di Roma, nel corso dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, mostrano l’aumento dei reati che colpiscono la sfera sessuale, evidenziando un incremento dei delitti di violenza sessuale da 430 a 578, di atti persecutori e di stalking del 16,31% (da 932 a 1.084) e di abusi ai danni di minorenni del 12, 6%, (da 103 a 116), aspetto che ci spinge a continuare sulla strada della prevenzione e della repressione del fenomeno” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, che oggi ha partecipato all’Università degli studi di Roma Tre alla presentazione del corso gratuito di autodifesa femminile per gli studenti universitari organizzato dall'Associazione Orizzonti Blu Italia, che prevede una parte teorica ed una pratica, a cui hanno partecipato l’Avv. Vittorio Messa, il Dott. Giuseppe Magnarapa (Criminologo e Psichiatra) e Diana Fabrizi, Senatrice Accademica di Roma Tre.



“L’amministrazione capitolina è sempre in prima linea nella promozione di iniziative volte alla salvaguardia delle donne da situazioni di disagio e pericolo grazie ad un’azione capillare di controllo da parte delle forze dell’ordine, al miglioramento dell’illuminazione stradale e all’installazione di telecamere di sorveglianza, ma la strada da percorrere è ancora lunga. Per questo deve rimanere prioritaria la collaborazione con le associazioni e la società civile, dando vita a loro volta a corsi mirati ad insegnare come agire e svincolarsi da situazioni rischiose, informando sugli aspetti legali, prevenendo e curando problemi psicologici e attivando corsi di autodifesa” - conclude Santori.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©