Politica / Regione

Commenta Stampa

Tempi lunghi per la Giunta e per il Consiglio definitivo

Doppi incarichi e consiglieri illegittimi: benvenuti in Campania


Doppi incarichi e consiglieri illegittimi: benvenuti in Campania
28/04/2010, 13:04

E’ passato un mese dalle ultime elezioni ed ancora deve insediarsi il consiglio Regionale della Campania. Sono tanti i nodi da sciogliere per il nuovo presidente Stefano Caldoro che è subito inciampato in un problema, a suo dire, grosso quanto la crisi economica che sta affossando la Grecia: una voragine nei conti della Regione ed il nodo della designazione della nuova giunta che, dovrà mantenere un alto profilo per evitare un collasso anticipato prima dello scadere del quinquennio. Prima dell’insediamento del consiglio bisogna che il prefetto Alessandro Pansa firmi, approvando, la lista dei consiglieri designati dal voto pubblico.

NEI GUAI CON LA GIUSTIZIA - Ci sono problemi su alcuni consiglieri, come l’ex presidente del Consiglio Regionale, Sandra Lonardo (Udeur) colpita da un divieto di dimora in Campania, che sicuramente la inibirà dal presentarsi alle sedute del Consiglio fino a quando non si risolverà la sua vicenda giudiziaria. Per Roberto Conte (Alleanza di Popolo) e per il sindaco di Pagani, Alberico Gambino (Popolo delle Libertà), invece, si attende che il Prefetto Alessandro Pansa scriva al Premier Silvio Berlusconi, al fine di chiedere chiarimenti sulle vicende giudiziarie che hanno coinvolto i due consiglieri. Caldoro ha detto che non conterà sull’appoggio di Conte, dopo la sua candidatura fugace nella lista del Presidente. Però, c’è da ammetterlo, sia il consigliere condannato in primo grado per associazione camorristica e sia il sindaco inquisito per il suo operato nel comune di Pagani, sono stati votati con la preferenza popolare e questo dovrebbe consentirgli l’ingresso di diritto al consiglio.

DOPPI INCARICHI - Dopo il nodo Giustizia, c’è da sciogliere quello dei doppi incarichi. Il presidente Stefano Caldoro è parlamentare del PDL come la donna dei record Mara Carfagna, che ricopre l’incarico di Ministro delle Pari Opportunità e, insieme ad Alessandra Mussolini, rifiuterà il posto da consigliere regionale per proseguire il suo incarico da parlamentare. Dopo i big nazionali, c’è la questione degli incarichi da sindaci che ricoprono alcuni consiglieri. Lo stesso Gambino è già sindaco di Pagani mentre Eva Longo è vicesindaco con deleghe di Pellezzano. Il PD, invece, ha l’ex concorrente alla presidenza Vincenzo De Luca che ricopre l’incarico da sindaco di Salerno, poi c’è il consigliere più eletto con 24 mila voti nel partito democratico, Raffaele Topo, ed infine Enrico Fabozzi che è primo cittadino di Villa Literno. L’UDC vede ricoprire allo stato attuale un doppio incarico sia Luigi Cobellis, sindaco di Vallo della Lucania, che Pasquale de Lucia, primo cittadino di San Felice a Cancello. Giovanni Fortunato, sindaco di Santa Marina, in quota Nuovo Psi – Mpa, ed il sindaco di Monteforte Irpino, Sergio Nappi, della lista Noi Sud.

TEMPI LUNGHI - Per la definizione del consiglio quindi c’è da aspettare molto tempo, infatti, si deve insediare la giunta per le elezioni che deve essere composta dai rappresentanti dell’ufficio di presidenza e dai capigruppo. La questione si sbrigherà verso ottobre, dopo una discussione e la pausa estiva. Lo stesso Caldoro, ha fatto sapere che sfrutterà al meglio i tre mesi previsti dalla legge elettorale campana per designare la sua Giunta. Un esecutivo che deve ancora definirsi sotto la politica della scelta di assessori tecnici o di politici.

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©