Politica / Regione

Commenta Stampa

Il vicepresidente invoca il rispetto del codice etico

Doppi incarichi, Ronghi: "Partiti facciano scelte concrete"


Doppi incarichi, Ronghi: 'Partiti facciano scelte concrete'
16/02/2010, 13:02

NAPOLI, 16 FEBBRAIO 2010 – “Apprezzo molto l’intervento di Fini, secondo il quale va ripristinata l’etica in politica, anche rimuovendo situazioni di incompatibilità di parlamentari che ricoprono cariche di vertice di amministrazioni locali, ma chiedo: chi deve tradurre in fatti le parole del Presidente della Camera?”.

E’ quanto afferma il vice presidente del Consiglio Regionale della Campania, Salvatore Ronghi, che aggiunge: “non spetta ai partiti indurre i propri dirigenti a cessare le situazioni di incompatibilità e ed evitare la moltiplicazione di ‘poltrone’? Non spetta ai partiti far sì che, nelle liste elettorali, non ci siano persone ‘sospette’ e ‘nuovi ladri’?”.

“Credo che i partiti abbiamo una responsabilità primaria per riabilitare l’immagine della politica agli occhi della gente e debbano concretizzare i principi e le intenzioni in scelte chiare ed immediate, a cominciare dalla rimozione dei doppi incarichi” – aggiunge l’esponente del MpA - che sollecita “tutti i partiti della coalizione di centro destra ad aderire al codice etico proposto dal candidato presidente Caldoro e dal PdL per le prossime elezioni regionali affinchè le liste siano ‘pulite’ e al di sopra di ogni sospetto e si metta in campo la pietra fondante della svolta morale e politica di cui la Campania ha bisogno”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©