Politica / Politica

Commenta Stampa

Monti: “Non possiamo lasciare il campo al populismo”

E’ ancora scontro tra Monti e Berlusconi

Il Cavaliere gli risponde da Palermo

E’ ancora scontro tra Monti e Berlusconi
17/02/2013, 09:47

ROMA - E’ ancora scontro a distanza tra Monti e Berlusconi.
Il Premier in carica rispondendo al Cavaliere ha detto: “Di fronte alle notizie di questi giorni, alle sfide di lungo periodo che il paese deve affrontare, non possiamo lasciare il campo al populismo o all'illusionismo dei pifferai magici. Dobbiamo credere che è venuto il momento di una scelta di cambiamento per l'Italia. L'Italia ha vissuto nei due decenni passati una transizione incompleta, è rimasta con un piede nel passato ed un piede, instabile, nel futuro. Dobbiamo voltare pagina ed entrare con tutti e due i piedi, con la testa e con il cuore, in una nuova fase”.
Pronta la risposta del leder del Pdl che dice:
“Il professorino Monti non conosce niente di economia. Bersani vuole imporre la tracciabilità per le spese a partire da 100 euro, ma questo è un primo passo: in realtà lui vuole arrivare a imporla anche per spese da 50 euro. Insomma, se esci per comprare il gelato per la comitiva, devi pagarlo con l'assegno. Ma così si arriva ad uno stato di polizia tributaria, non c'é più libertà”.
Poi il Cavaliere che era a Palermo per la sua campagna elettorale ha detto: “Prima di morire ho un sogno: attraversare il Ponte sullo Stretto. C'erano voluti 32 consigli dei ministri, avevamo firmato l'appalto con imprese italiane: con la nostra vittoria aprirà subito il cantiere. Contro di me dicono di tutto, prima fanfarone e ieri anche cialtrone”.

 

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©